22/07/17

Toscana: prorogato ancora una volta l'obbligo di aggiornamento del patentino FER

di Ing. Andrea Rattacaso - Versione 1.0 ?

Con la delibera della giunta regionale toscana n. 737 del 10 luglio 2017, si proroga ancora una volta l'obbligo formativo dei tecnici che installano impianti a fonti energetiche rinnovabili (FER).

Tanti se lo aspettavano, perché doveva per forza essere così.

Chi invece ne ignorava l'esistenza, continuerà a farlo visto che ancora è un impresa essere abilitati all'installazione di impianti che utilizzano fonti di energia rinnovabili.

Ma partiamo dal principio per spiegare questa situazione alquanto confusa:

18/07/17

L'artigiano tecnico è responsabile anche dei prodotti che sceglie di installare

di Ing. Andrea Rattacaso - Versione 1.0 ?

Con il decreto legislativo 106 del 16 Giugno 2017, il progettista di un impianto deve obbligatoriamente utilizzare prodotti realizzati con materiali che rispettino i requisiti prestazionali richiesti dall'unione europea.

Ogni buon artigiano tecnico che si occupa di impianti sa bene cosa sia la DiCo, la cosiddetta dichiarazione di conformità. Forse però non tutti i tecnici hanno saputo che adesso, per certificare la sicurezza di un impianto, la normale DiCo potrebbe non essere più sufficiente, per lo meno non con gli allegati utilizzati fino ad ora.

Un paio di settimane fa è entrato in vigore il DLgs 106/2017, che armonizza la legge nazionale a quella europea (regolamento UE 315/2011) sui requisiti dei prodotti da costruzione destinati cioè ad essere utilizzati negli edifici.

Tale provvedimento è stato accolto con non poco fastidio dal sottoscritto, per i motivi che sto per raccontarti...

13/05/17

Valutazione del rischio stress-lavoro correlato: non sottovalutare la sua importanza

Dr. Isacco Cannas Ing. Andrea Rattacaso  - Versione 1.0 ?

La crisi economica è il riflesso di un’epoca in cui assistiamo a continui e profondi cambiamenti. Questo scenario determina inevitabilmente un profondo senso di incertezza continua e, messi continuamente a dura prova, diventiamo facili prede di patologie legate allo stress.


Chiunque può vantare un minimo di esperienza di sicurezza dei lavoratori sa bene che un datore di lavoro ha il dovere di valutare tutti i rischi presenti nella sua azienda (art. 17 DLgs 81/2008).

Purtroppo però, come spesso accade nella vita privata, anche in ambito professionale finiamo per dare priorità alla prevenzione dei danni fisici piuttosto che a quelli psicologici e sociali.

Molti datori di lavoro (che da ora chiamerò DdL) hanno la convinzione che un dipendente con una gamba rotta meriti una maggiore attenzione rispetto ad un dipendente stressato; le statistiche però dicono il contrario, soprattutto dal punto di vista del benessere organizzativo di un'azienda.